NEWS: Incassi del week-end (18 dicembre 2015)

Ecco gli incassi del box-office italiano aggiornati al 18 dicembre 2015. La saga di Lucas sbanca!

Primo posto nel week-end
del 18 dicembre 2015

Ecco la classifica:
  1. Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della forza di J.J. Abrams
  2. Vacanze ai Caraibi – Il film di Natale di Neri Parenti
  3. Natale col Boss di Volfango De Biasi
  4. Il ponte delle spie di Steven Spielberg
  5. Irrational Man di Woody Allen
Sbanca ai botteghini il nuovo capitolo di Star Wars, tallonato dall’immancabile cinepanettone di Neri Parenti. Entra in classifica il nuovo film di Steven Spielbeg e rimane nella Top 10 il film di Ron Howard. Sembrerebbe che il gusto dei cineamatori italiani si stia spostando verso il confine francese lo dimostra la presenza di due produzioni come Belle & Sebastien al settimo posto e 11 donne a Parigi al decimo. Pieraccioni con il suo Professor Cenerentolo è al sesto.

NEWS: Incassi del week-end (4 dicembre 2015)

Ecco gli incassi del box-office italiano aggiornati al 4 dicembre 2015. Il grande ritorno di Ron Howard.


Ecco la classifica:
  1. Heart Of The Sea di Ron Howard
  2. hiamatemi Francesco – Il Papa della gente di Daniele Luchetti
  3. Il viaggio di Arlo di Peter Sohn
  4. Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte II di Francis Lawrence
  5. Il sapore del successo di John Wells
Nella Top 5 italiana di produzioni tricolore troviamo solo il lavoro di Daniele Luchetti per trovare altre produzioni italiane dobbiamo guardare al nono e al decimo posto con Matrimonio al sud e La felicità è un sistema complesso. Subito dopo la nostra Top 5 si da spazio a produzioni thriller e horror come Regression e The Visit. Spectre il nuovo film su James Bond con Daniel Craig conquista l’ottava posizione.

Recensione: IL GABINETTO DEL DOTTOR CALIGARI

Recensione del film Il gabinetto del dottor Caligari film manifesto dell’espressionismo tedesco di Robert Wiene

TITOLO ORIGINALE: Das Cabinet des Dr. Caligari
NAZIONE: Germania
ANNO: 1920
REGISTA: Robert Wiene
INTERPRETI PRINCIPALI: Friedrich Fehér, Werner Krauss, Conrad Veidt, Lil Dagover, Hans Heinrich von Twardowski, Rudolf Lettinger
GENERE: Horror, Drammatico
DURATA: 71 min. (1h e 11 min), b/n, muto
SINOSSI: Francis racconta la sua storia a un vecchio signore che ha come protagonista lui e un fantomatico dottor Caligari…
RECENSIONE: Il film di Wiene oltre a essere l’apice del movimento artistico dell’espressionismo ha molti aspetti nella struttura delle sceneggiatura del cinema moderno. Il linguaggio estetico del film ha le caratteristiche dei film del cinema muto inquadrature fisse a stampo teatrale, ma ha una modernità nella struttura della sceneggiatura come ad esempio l’utilizzo del flashback, presente in tutto il film. La scenografia sghemba, senza prospettiva, carica di scuri danno al complessità del film un carattere cupo. La tensione drammatica cresce fino ad arrivare al finale pieno di colpi di scena. La dualità tra sogno e realtà, e dei personaggi stessi, fanno di questa pellicola una pietra miliare del cinema degli anni 20. Questo film è un classico esempio dove l’estetica delle immagini è funzionale alla storia. L’uso delle immagini virate è sapientemente usato, caratteristica persa con l’avvento dei colori. Il trucco degli attori dà forza e potenza ai vari personaggi donando caratteristiche inquietanti e spaventose. La tecnica attoriale è ridondante, pesante e molto esagerata tipica del cinema dell’epoca ma questo, considerando l’impossibilità di poter usare la parola, dona ai personaggi carattere e forza. Da manuale l’uso delle inquadrature con mascherini e dissolvenze. Molto forte il personaggio del sonnambulo Cesare.
CONSIGLI: Solo per i veri appassionati del cinema.
IN UNA PAROLA: Intramontabile

GIUDIZIO: 9